Regalare e regalarci un libro…

Leggere” è il termine che spesso quando eravamo bambini ci veniva ripetuto e che forse non sempre seguivamo magari per altri interessi: sport, amici, videogiochi….

Poi più crescevamo più ci avvicinavamo alla frenesia delle giornate, sempre impegnati a correre da una parte all’altra tra lavoro, studio, famiglia e quant’altro.

E oggi trovare un po’ di tempo libero sta diventando difficile, ma nel momento in cui abbiamo quei minuti liberi, la sera, in un giorno di riposo o nel week-end, si fa forte in noi la voglia di un buon libro, perché sappiamo che solo un libro è capace  di trasportarci in un mondo che si allontana dalla frenetica vita giornaliera, per farci passare minuti o ore di spensieratezza, immedesimandoci nei personaggi e nelle scene che lo scorrere delle pagine offre alla nostra fantasia.

E regalare un libro è uno dei modi più belli di dare alla persona interessata un micromondo dove entrare, dove rimanere tutto il tempo che vuole. Scegliendo un libro per un’ altra persona infatti scegliamo di regalargli una visione diversa da quella solita che il mondo ci offre, una visione più colorata, più vivace, più allegra e libera!

Leggere è forse l’unico modo che abbiamo per andare oltre, per sentirci diversi, in fondo siamo noi a scegliere il libro e nel momento in cui scegliamo il titolo, abbiamo già bene impresso nella mente cosa o chi vorremmo essere quando andremo a immergerci tra le sue righe.

Amélie Nothomb disse:

” Si vede subito quando uno legge. Chi legge, chi legge veramente, è altrove. “

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress