La coscienza di Zeno

Senza titolo-1

La Coscienza di Zeno ? un romanzo di Italo Svevo, pubblicato per la prima volta nel 1923. Il libro si propone come un’innovazione in termini di narrativa e, anche al giorno d’oggi risulta un racconto attuale con i suoi contenuti morali e psicologici ispirati alla psicanalisi di Sigmund Freud. La prefazione del libro ? affidata ad un personaggio, il Dottor S., uno psicoanalista che decide di pubblicare ?per vendetta? le memorie di un suo paziente sottrattosi alla cura, Zeno Cosini. Le vicende del romanzo vengono perci? narrate direttamente dal suo protagonista, Zeno che, in maniera autobiografica, metter? a nudo le sue confessioni inerenti la sua vita, la sua coscienza e la sua subcoscienza.

Gli eventi vengono sottoposti al lettore con semplicit? e questi si accorger? subito della dissolutezza e l’inettitudine di Zeno Cosini, gi? dopo aver sfogliato le prime pagine. Il romanzo manca di una vera e propria trama organica, in cui ? difficile individuare i tempi autobiografici, nonostante il libro sia suddiviso in tre parti. Tuttavia non si tratta affatto di un romanzo frammentario. Nonostante la sua originalit? nella struttura, la narrativa del romanzo ? compatta ed unitaria e, sin dalla prima pagina, si mostra come una sorta di introspezione, un viaggio interiore sulla consapevolezza della ragion d’essere e sull’inettitudine umana rispetto in rapporto all’imprevedibilit? degli eventi.

Nel libro vi ? una poco velata denuncia all’industrializzazione. Svevo si pone infatti contro le mistificazioni della societ? borghese del Novecento e ai suoi inganni, anche se non giunge mai ad una vera conclusione, ad una possibile alternativa cui si potrebbe far riferimento per cambiare lo stato delle cose. Nonostante i suoi temi importanti, la lettura del libro ? scorrevole e vi far? anche sorridere nel leggere di quest’uomo disturbato che finisce per accettare con una sottile ironia la precariet? della vita.

 

La coscienza di Zeno. Autore: Italo Svevo. Editore: Garzanti Libri. Anno: 2003

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress