Tu che mi guardi, tu che mi racconti. Filosofia della narrazione

guardias

?Tu che mi guardi, tu che mi racconti. Filosofia della narrazione? ? un libro scritto da Cavarero Adriana. Questo libro si pone come una vera e propria indagine sull’identit? individuale, districandosi in un percorso nel quale vengono messi in scena miti greci, tra cui Edipo, Orfeo e Ulisse, donne comuni e allo stesso tempo straordinarie, degli amanti e le loro unioni e donne famose come Sheherazade, Karen Blixen e Arendt.

Proprio basandosi sul pensiero di Arendt, Cavarero espone la sua polemica contro lo statuto astratto maschilista dell’uomo nella tradizione filosofica. Nella polemica, Cavarero affronta la differenza tra il ?chi? e il ?che cosa?: il ?chi? ? una vera e propria identit? personale che non pu? essere in alcun modo tradotto in ?che cosa?, termine utilizzato invece dalle definizioni filosofiche e nella sociologia. La realt? del ?chi? ? una realt? in movimento, affidata allo sguardo altrui, per il quale diventa ?un s? narrabile?; da qui, parte una lunga riflessione in cui associa l’identit? alla narrazione. Secondo Cavarero tutti gli esseri umani, nella propria unicit?, desiderano ottenere da terzi il racconto della propria storia.

Altri autori hanno sicuramente gi? affrontato il tema, tuttavia Cavarero lo fa in un modo originale, collocandosi all’interno delle teorie femministe, integrandole con ispirazioni esistenzialistiche. Nei suoi racconti in cui convocher? diversi personaggi comuni, famosi e miti, l’autore cercher? di illuminare il lettore fornendogli una serie di ritratti su misura nei quali potr? riconoscersi. ?Tu che mi guardi, tu che mi racconti. Filosofia della narrazione? ? un libro molto profondo, a volte complicato, ma allo stesso tempo appassionante e scorrevole, poich? pagina dopo pagina ? in grado di coinvolgere il lettore nelle teorie esposte al suo interno, spingendolo a voler sapere di pi? ? un vero must-have per ogni appassionato di filosofia.

Tu che mi guardi, tu che mi racconti. Filosofia della narrazione. Autore: Adriana Cavarero. Editore: Feltrinelli. Anno: 1997

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

Powered by WordPress